Sanguenero Tattoo

Sanguenero Tattoo Studio

 

 

 

 

Leggi i consigli Leggi le faq

 

 

 

 

 

 

 

 

CONSIGLI

 

 

 

Negli ultimi anni la commercializzazione del mondo del tatuaggio lo ha reso accessibile alla massa, ed ha permesso a molti di improvvisarsi tatuatori.

Bisogna essere realisti e capire che non è un lavoro per tutti, e non tutti sono pronti per essere tatuati. Quando senti la necessità di farti un tatuaggio fermati a riflettere, ci sono tanti aspetti da valutare.

TATUARSI NON è UN GIOCO.

Un tatuaggio è davvero per sempre! Infatti tra lo scegliere il soggetto giusto, l’artista più adatto o lo studio più consono alle tue necessità c‘è un lungo percorso interiore da percorrere.

È importante essere pronti: molta gente purtroppo lo fa solo per moda o perché lo hanno fatto i suoi amici, alcuni per la smania del “tutto e subito” scelgono lo studio che da un appuntamento prima o al prezzo migliore, senza neanche guardare come lavora l'artista che eseguirà il tatuaggio.

Le conseguenze sono disastrose, ci si può pentire ed avere delle vere e proprie crisi psicologiche.

 

Ecco alcuni consigli per evitare alcuni errori molto comuni:

1- PERCHE'

La prima domanda da farti è: perché ti vuoi tatuare? Hai veramente un motivo? Un avvenimento importante da segnare su pelle, bello o brutto che sia, qualcosa da commemorare, una passione, un sogno...Vuoi esprimere qualcosa? Hai bisogno di un talismano che ti dia la forza? Di che cosa hai paura? Cosa vorresti esorcizzare? Cos'hai sconfitto? Quali sono le tue radici o i tuoi principi? Oppure ti tatui perché lo hanno fatto i tuoi amici o vuoi toglierti uno sfizio?

In tal caso pensaci meglio.

2 – CULTURA PERSONALE SULL'ARGOMENTO E RICERCA

Sei sicuro di essere pronto a portare un segno indelebile per tutta la vita, adesso cosa fai? Corri nello studio più vicino?

No, fai la tua ricerca.

Prima di farti tatuare cerca di crearti un minimo di cultura sull’argomento, leggi e raccogli informazioni. Il tatuaggio è suddiviso in una moltitudine di stili, spesso un buon professionista è specializzato in uno o più stili, ma probabilmente non ne esegue altri (per scelta personale o per attitudine).

Dovresti scegliere il tatuatore in base allo stile di tatuaggio che vuoi eseguire. Non andare da un tatuatore solo perché te lo ha consigliato un amico e dice che è il più bravo in assoluto, perché è quello che dicono tutti. Cerca di individuare quali sono i tatuatori specializzati più conosciuti e più bravi nello stile che ti piace.

Ormai ci sono una moltitudine di modi per valutare le capacità di un tatuatore: riviste specializzate, sito web, Facebook, convention. Controlla le sue credenziali ed il suo portfolio, da quanti anni svolge la sua professione, se ha ricevuto qualche riconoscimento in qualche convention, se è comparso o è stato intervistato su qualche rivista importante, etc.

Diffida da chi lavora in casa in condizioni igieniche precarie, da chi fa prezzi troppo bassi e da chi ha una lista di attesa molto corta.

3 – PRENDITI IL TUO TEMPO

Fare le cose d’impulso non è MAI una buona idea. Pensare bene prima a cosa si sta facendo evita di far incorrere in risultati spiacevoli dopo (quando è ormai troppo tardi).

Che cos’è un tempo di attesa di sei mesi se si considera che questo tatuaggio sarà su di te per i prossimi 50, 60 o 70 anni? Pensa a ciò che vuoi, trova il negozio giusto e l’artista, e quando l’avrai fatto, fermati e pensa: è questo che vuoi veramente? Prenditi i mesi successivi per cercare il disegno che desideri. Ti piace meno di quello che hai visto ieri? Se è così, forse dovresti scegliere qualcos’altro o forse lasciar proprio perdere.

4 - ORIGINALITA' E PERSONALITA'

La regola più importante è: non copiare i tatuaggi di altri!

È una mancanza di rispetto innanzi tutto verso te stesso, che meriti di portare addosso un pezzo originale creato su misura che rispecchi la tua personalità.

È una mancanza di rispetto nei confronti della persona a cui hai rubato il tatuaggio, che ha avuto l’idea o che si è affidata al tatuatore essendo convinta di avere un pezzo unico al mondo.

È una mancanza di rispetto nei confronti dell’artista che ha ideato e disegnato quel pezzo commissionato dal cliente. In più molte persone copiando tatuaggi molto probabilmente si stanno portando su pelle il volto di qualche caro defunto di qualcun'altro, o magari un orologio che segna una data importante e neanche lo sanno.

Vuoi un dolce simbolo dell’infinito sul braccio, e hai trovato su Google Immagini quello che desideravi…sicuramente quella foto l’avranno già guardata milioni di persone e probabilmente se la saranno già tatuata.

Bisogna smetterla di copiare i vip e le veline con i loro tatuaggi-moda tipo jeko, stelline, infinito, spirale etc. Abbi un po’ di amor proprio e tira fuori la tua personalità invece di copiare gli altri. Bisogna scavare un po’ più a fondo quando si cerca di trovare il disegno giusto.

I libri sono una grande fonte, se utilizzi internet o le riviste fallo solo per prendere spunto o per farti un idea, poi dai il più possibile spazio all’artista che eseguirà il tuo lavoro. Se vuoi qualcosa di originale, è necessario lavorare un po’ più duramente per trovare il tuo disegno, ma quello sforzo in più si tradurrà in un pezzo di inchiostro che nessun altro ha.

5 – NON SEGUIRE LA MODA!

Se provassi a chiedere a te stesso quale tatuaggio avresti voluto fare all‘età di 13 anni, è probabile che si tratti di qualcosa che mai vorresti avere oggi sulla pelle.

Quindi, indipendentemente dall’età, ragiona e pensa a lungo al tuo disegno: è questo il soggetto che sarai felice di avere tra 10 anni, o tra 30? Un design intramontabile supererà la prova del tempo molto meglio.

Se, in futuro, dovessi coprire il tuo tatuaggio perché ti imbarazza o non ti piace più, sarà molto costoso. Scegli quindi qualcosa che sarà sempre rilevante per te perché sarà lì per sempre.

6 - IDEE CHIARE

I tatuatori spesso non amano gli eterni indecisi, quando arrivi ormai al dunque fallo con le idee chiare. Non esordire con la classica frase: “fammi due o tre bozze che poi decido”.

Per il tatuatore disegnare o progettare graficamente è un lavoro vero e proprio e non lo fa a tempo perso come pensano in molti. Non è bello dedicare molte ore della propria vita per eseguire una bozza e poi arrivati al dunque scoprire che il cliente ha cambiato idea.

Il tatuaggio è il tuo, ed è tua cura arrivare con le idee chiare sul soggetto, altrimenti scegli un artista di cui apprezzi il talento e lascia interpretare a lui il soggetto, in questo caso però il compromesso è quello di accettare consciamente quello che ti propone.

7 – MENTALITA' APERTA

Evita categoricamente di farti consigliare da amici e parenti, che da perfetti profani si trasformano in super esperti di tatuaggio pronti a dispensare idee e consigli su soggetto, dimensione, colori, posizione, etc.

Il tuo tatuatore ne sa SICURAMENTE più di te sui tatuaggi. Il suo compito è quello di progettare opere d’arte e applicarle sulla tua pelle. Questo è il suo lavoro, il suo mestiere, il suo campo di competenza. Se ti viene suggerito qualcosa che potrebbe potenzialmente migliorare il lavoro, è nel tuo interesse ascoltare quello che l’artista ha da dire.

Se non ti piace il consiglio, non te la prendere, la loro priorità è quella di offrirti un tatuaggio eccezionale, e non uno approssimativo. Se si arriva a una situazione di stallo, si può sempre trovare un altro artista, ma non è mai una cattiva idea prendere in considerazione i suggerimenti del professionista. Anzi…

8 – TROPPO PICCOLO

Più grande è il tatuaggio, maggiori saranno i dettagli e migliore sarà la resa finale. Quando si desidera fare un piccolo tatuaggio e si tenta di stipare più dettagli possibile, il risultato sarà PESSIMO.

Decisioni basate sulla paura di osare non sono mai sagge.

9 – POSIZIONAMENTO SUL CORPO

È molto importante che il tatuaggio si adatti alla zona del corpo da tatuare, quando le linee del tatuaggio seguono le linee del corpo, il disegno appare gradevole e non maldestramente adagiato sulla pelle.

Affidati dunque ai consigli del tuo tatuatore che avrà sicuramente più occhio di te nel posizionare nel punto giusto il tuo tatuaggio.

Evita di fare dei soggetti geometrici o volti e ritratti sul costato, perché è una zona che si deforma molto ad ogni movimento.

10 – ZONE MOLTO IN VISTA

Hai due potenziali dipendenti equamente qualificati: uno di loro indossa un abito e la cravatta, l’altro indossa un abito e la cravatta completato da un tatuaggio sul collo. Devi assumerne uno, chi sceglieresti? Il collo e le mani tatuate sono più riservati alle rockstar e ai tatuatori.

Questi tatuaggi sono conosciuti come “ferma-lavoro” (o “job stopper” per dirla all’americana) per una buona ragione.

Quindi pensaci veramente bene e a lungo. In futuro, l’ultima cosa che vorrai è essere respinto a causa di un momentaneo errore di giudizio nella scelta della zona da tatuare.

11 – SII PREPARATO

Il tatuaggio è un processo doloroso, quindi assicurati di essere pronto quando andrai a farne uno.

A seconda delle dimensioni del pezzo, potresti rimanere seduto su quella sedia per molte ore, quindi preparati psicologicamente per questo, e arriverai alla fine senza problemi.

Inoltre, assicurati di essere in buona salute. Essere ubriacho o fatto, con postumi da sbronza o con bruciature solari non è mai una buona idea quando andrai a farti tatuare. La tua pelle dovrà essere in perfetta forma prima di iniziare. Da ubriaco sarà solo più doloroso, e renderà l’intero processo molto più sgradevole.

Inoltre il risultato non sarà ottimale.

12 – PREZZO

Un buon lavoro non è a buon mercato, e il lavoro a buon mercato non è un buon lavoro.

Chiaro e semplice. Se il tuo artista sta facendo bei tatuaggi, ma fa pagare prezzi molto più bassi di tutti gli altri, è probabile che stia tagliando dove non si può vedere.

Le attrezzature adeguate per realizzare il tatuaggio e per la corretta pulizia di strumentazione e ambienti sono costose. Non stai comprando un televisore o un forno a microonde, questa è una delle poche cose che comprerai che sarà lì per il resto della tua vita.

Quando paghi un tatuatore non stai pagando solo il materiale che ha usato per tatuarti, ma stai pagando anche anni di apprendimento, formazione, esperienza, ore e ore di disegno, progettazione, pratica, per arrivare a dare quel risultato su pelle.

Evita di chiedere sconti o di trattare il prezzo. Il tatuaggio è un bene di lusso, se hai problemi a coprire il costo della seduta forse non è il momento giusto per farti tatuare. A nessuno piace lavorare gratis quindi assicurati di avere tutti i soldi prima di iniziare la seduta, in caso contrario avvisa subito il tatuatore.

 
 

 

 

 

 

FAQ

 

 

 

1 - QUAL E' IL PREZZO DEI TATTOO?

Di solito non eseguiamo preventivi tramite mail o telefonicamente. Facciamo eccezione solo per chi abita molto distante. I preventivi sono sempre molto difficili da eseguire, specialmente attraverso un monitor.

Il prezzo dipende da molti fattori come la dimensione, la zona del corpo da tatuare, lo stile, la difficoltà ed il tempo di esecuzione; ti chiediamo di passare in studio di persona per poter parlare e valutare insieme tutti questi fattori e darti i nostri consigli. In caso non riuscissi a passare in studio per motivi di distanza (non di tempo perché se sei veramente interessato siamo sicuri che un po’ di tempo lo troverai), manda una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o un messaggio alla pagina Facebook Sanguenero Tattoo Shop con la tua idea dettagliata, con più informazioni possibili (stile, colorazione, punto del corpo, dimensione indicativa etc) per permetterci di eseguire un preventivo approssimativo.

Non prendiamo in considerazione le richieste di preventivo fatte tramite sms e Whatsapp.

2 - DEVO PRENDERE UN APPUNTAMENTO PER AVERE
UN PREVENTIVO OD UN CONSULTO?

No, abbiamo del personale addetto ad accogliere la clientela, fare preventivi, rispondere alle tue domande e seguire le agende dei tatuatori dello studio. Assicurati solo di venire in orario di accoglienza pubblico:

DAL LUNEDI' AL SABATO DALLE 14.30 ALLE 19.00

CHIUSO IL MERCOLEDÌ

Se hai schizzi, disegni, foto o qualsiasi immagine di esempio riferita al tuo progetto non dimenticare di portarli.

3 - DEVO LASCIARE UN ACCONTO PER PRENDERE APPUNTAMENTO?

Sì, non fissiamo nessun appuntamento su agenda senza un acconto che va dai 50 € ai 150 € a seconda del tipo di tatuaggio.

4 - HO UN'IDEA, MA NON SO DISEGNARE. ME LA POTETE REALIZZARE VOI?

Si, ma non eseguiamo disegni su commissione, iniziamo a lavorare al progetto solo per chi prende un appuntamento confermato con un acconto.

La progettazione del soggetto e lo sviluppo di molti tatuaggi sono fasi impegnative che richiedono molte ore ed a volte giorni per essere completate, il nostro consiglio se non hai già un soggetto ben definito è quello di lasciar fare i più possibile al tatuatore. È il suo lavoro, ti garantiamo che rimarrai soddisfatto!

5 - QUALI SONO I TEMPI DI ATTESA PER UN TATUAGGIO?

Dipende tutto dal tipo di soggetto e da quale tatuatore lo seguirà, lo studio si avvale della collaborazione di ottimi artisti, ognuno specializzato in uno o più stili.

Per lavori piccoli o più semplici l’attesa può variare da una settimana ad un mese circa. Per progetti più grandi da un mese ad un anno, dipende dalla quantità di lavoro che richiede il tuo disegno e dalla lista di attesa del tatuatore.

Ricorda che il tatuaggio ti rimarrà tutta la vita, sei sopravvissuto molti anni senza, siamo sicuri che sopravviverai ancora qualche mese se questo può garantirti un ottimo risultato!

6 - POTETE MODIFICARE O COPRIRE UN MIO VECCHIO TATUAGGIO?

Non sempre è possibile aggiustare o coprire tatuaggi vecchi o fatti male, per questo decidiamo se farlo solo dopo averti visto di persona. E’ necessario prendere un appuntamento. Lavorare su vecchi tatuaggi è più complesso e più lungo che tatuare lavori nuovi. Non continuiamo lavori iniziati da altri tatuatori.

7 - POTETE COPRIRMI UNA CICATRICE CON UN TATUAGGIO?

Tecnicamente sì ma dipende dal tipo di cicatrice e dal livello di guarigione, possiamo darti una risposta certa solo dopo averti visto di persona. E’ necessario prendere un appuntamento.

8 - TATUATE MINORENNI?

NO, IN NESSUN CASO.

9 - POTETE FARMI UN TATUAGGIO O UN PIERCING
SE SONO INCINTA O STO ALLATTANDO?

No, è fortemente sconsigliato.

10 - POTETE FARMI UN TATUAGGIO OD UN PIERCING
SE HO UNA MALATTIA CRONICA?

Piercing e tatuaggi sono lesioni della cute, non siamo medici e non possiamo sapere come si comporterà il tuo corpo durante la guarigione. Per qualsiasi dubbio è meglio rivolgerti al tuo medico.

11 - I CAMBIAMENTI DI PESO E LE GRAVIDANZE POSSONO ROVINARE IL TATUAGGIO?

Sì, se sono cambiamenti che avvengono molto rapidamente come ad esempio durante la gravidanza e se si creano smagliature sul tatuaggio. No, se sono cambiamenti graduali e la pelle ha il tempo per adattarsi alla dilatazione.

E’ meglio comunque decidere prima con attenzione dove posizionare il tatuaggio.

12 - POSSO ANDARE AL MARE OD IN PISCINA DOPO AVER FATTO IL TATUAGGIO?

ASSOLUTAMENTE NO.

Il tatuaggio è una microferita e come tale va trattata, è soggetta ad infezioni e quindi va tenuta pulita e distante da qualsiasi cosa che potrebbe contaminarla, tipo sabbia, erba, polvere, peli di gatto o cane, etc.

Farci il bagno in mare o in piscina in mezzo a molta gente in condizioni igieniche non ottimali non è una cosa intelligente.

Non si può prendere il sole, andare al mare o in piscina per almeno 20 giorni dopo avere fatto il tattoo.

13 - PER QUANTO TEMPO NON POSSO PRENDERE IL SOLE?

Il sole non è un buon amico dei tatuaggi, specialmente se il tatuaggio è fresco.

Consigliamo di non esporlo al sole almeno per i primi 20 giorni da quando è stato fatto, ma se vuoi mantenere il tuo tatuaggio bello e brillante nel tempo ti consigliamo di esporlo il meno possibile al sole e comunque di proteggerlo sempre con una protezione solare 50 o totale.

 

Sanguenero Tattoo Studio

 

 

 

Lo staff

 

 

 

Sanguenero Tattoo Studio

Sanguenero Tattoo Studio

Sanguenero Tattoo Studio

Contatti

 

 Sanguenero Tattoo Shop

 

 

TEL. 011.8111584 / CELL. 389.0035104

EMAIL: info@sanguenerotattoo.com